Belle sono belle, ma quanto sicure? Parliamo, in generale, delle camerette per bambini, un prodotto destinato a servire per anni e, quindi, da scegliere con la massima cura e oculatezza, magari facendosi aiutare dalle info pubblicate su questo sito sui bambini. Più che il design e l’estetica, in una cameretta conta la sicurezza perché è lì che i nostri figli passeranno la maggior parte del tempo trascorso in casa, è lì che dormono, studiano, ascoltano musica, leggono e sognano. La cameretta è il loro mondo e, come tale, va scelta con la massima attenzione, facendo in modo di far prevalere parametri quali sicurezza e comfort alla bellezza e al pregio degli arredi. Quando si può definire sicura una cameretta? Che caratteristiche deve avere per essere ritenuta tale?

Per rispondere al quesito bisogna, intanto, valutare la tipologia di arredi e mobilia che contiene, prendendo in esame i materiali costruttivi per essere sicuri che siano atossici. Se la cameretta è in laminato, come spesso accade, deve poter garantire una soglia minima di emissione di formaldeide, una sostanza derivata dall’uso di collanti che potrebbero essere nocivi. Anche le lacche utilizzate per il trattamento dei mobili devono essere innocue, al pari delle vernici impiegate per le colorazioni dei vari pezzi o moduli che compongono la cameretta. Si consiglia di acquistare modelli trattati con vernice ad acqua, inodore e priva di solventi potenzialmente nocivi, nonché più adatta di altri prodotti in quanto più resistente alla saliva e alle scrostature che con i piccoli Giamburrasca sono sempre in agguato.

Senza scendere nello specifico, si ricorda che esiste una normativa che stabilisce i requisiti di sicurezza per culle, letti e arredi per bambini, a cui i produttori dovrebbero attenersi per lanciare sul mercato solo prodotti sicuri e certificati. Anche le modalità costruttive hanno un peso sul grado di sicurezza della cameretta, vi sono infatti dei prodotti che mostrano spigoli o sporgenze in grado di far male al bimbo che possa urtarli inavvertitamente, gli angoli dovrebbero essere smussati e tutto molto liscio e lineare per non far sì che il piccolo possa farsi male. Ultima raccomandazione sulla qualità di rete e materasso che formeranno le ossa dell’adulto di domani.